Home / Pubblicazioni / Avviata la consultazione pubblica sullo schema di...

Avviata la consultazione pubblica sullo schema di provvedimento relativo all’imposta sui servizi digitali

18/12/2020

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato la bozza di provvedimento in materia di imposta sui servizi digitali, introdotta dalla Legge di Bilancio per l’anno 2019 e in vigore dal 1° gennaio 2020.

Il provvedimento, atteso ormai da lungo tempo, definisce le modalità applicative dell’imposta in questione. Considerata la complessità della materia, come preannunciato, l’Agenzia delle entrate ha avviato una consultazione pubblica permettendo a professionisti e operatori del settore di presentare osservazioni entro il 31 dicembre 2020.

Per la versione definitiva del provvedimento occorrerà, quindi, attendere il nuovo anno.

Rispetto a quanto già previsto a livello normativo, la bozza di provvedimento fornisce una serie di indicazioni pratiche circa le modalità di versamento dell’imposta, gli adempimenti dichiarativi e i relativi obblighi strumentali per i contribuenti interessati, residenti e non.  Inoltre, prevede in allegato i prospetti da utilizzarsi al fine di adempiere agli obblighi contabili in materia.

Allo stato attuale però il provvedimento non sembra risolvere tutti i dubbi che gli operatori del mercato si sono posti al momento dell’entrata in vigore della norma e che risultano dirimenti per definire correttamente il perimetro ed i meccanismi di applicazione dell’imposta.

Preme ricordare che il primo pagamento dell’imposta sui servizi digitali per l’anno d’imposta 2020 è dovuto entro il 16 febbraio 2021 con dichiarazione da presentare entro il 31 marzo 2021. Entro il predetto termine di versamento i contribuenti dovranno altresì predisporre i prospetti analitici contenenti le informazioni sui ricavi e gli elementi quantitativi necessari ai fini del calcolo dell’imposta per il relativo anno fiscale. 

Le criticità di cui si è fatto cenno saranno evidenziate puntualmente nelle osservazioni che verranno presentate in risposta alla consultazione e, ci si augura, verranno recepite quantomeno in parte già nella versione definitiva del provvedimento. Sembrerebbe, comunque, opportuna la pubblicazione di una circolare che possa meglio chiarire i punti dubbi e permettere ai contribuenti di calcolare e liquidare correttamente l’imposta. La circolare dovrebbe già essere in lavorazione e si auspica, quindi, che possa intervenire in tempo utile prima del termine per il versamento.

Autori

La foto di Stefano Giuliano
Stefano Giuliano
Partner
Roma
Valeria Romagnoli
Senior Associate
Milano