Home / Pubblicazioni / CONSOB, ultime novità

CONSOB, ultime novità

14/03/2013

CONSOB recepisce gli Orientamenti su questioni relative agli ETF e ad altri OICR armonizzati emanati dall'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) – Comunicazione CONSOB n. 13015352 del 22 febbraio 2013

CONSOB ha recepito le "Guidelines on Exchange-Traded Funds (ETFs) and other OICR issues" (gli “Orientamenti”) emanati il 18 dicembre 2012 dall’ESMA su questioni relative agli ETF e ad altri OICR armonizzati i cui destinatari principali sono, oltre alle autorità di vigilanza competenti per ciascuno stato membro, anche gli OICVM, le società di gestione di OICVM e gli OICVM sotto forma di società d’investimento autogestite.

La finalità degli Orientamenti è quella di “tutelare gli investitori, fornendo indicazioni sulle informazioni che devono essere comunicate per quanto riguarda gli OICVM indicizzati e gli OICVM ETF, nonché sulle norme specifiche che gli OICVM devono applicare quando effettuano operazioni su strumenti finanziari derivati negoziati fuori borsa (over-the-counter, OTC) e su tecniche di gestione efficiente del portafoglio. Gli Orientamenti definiscono inoltre i criteri che devono essere rispettati dagli indici finanziari in cui gli OICVM investono”.

In questo quadro, vengono stabilite delle linee guida dirette a fornire chiarimenti e precisazioni circa (i) le informazioni da veicolare agli investitori su OICR indicizzati e ETF armonizzati, (ii) le regole che disciplinano le operazioni su alcune tipologie di strumenti finanziari (ad es. strumenti finanziari derivati OTC), (iii) le tecniche di gestione efficiente del portafoglio relativamente agli OICR armonizzati e (iv) i criteri guida per gli investimenti di un OICR armonizzato in indici finanziari.

Il recepimento degli Orientamenti da parte di CONSOB si inserisce nel percorso dell’attuazione all’interno dell’Unione Europea di “prassi di vigilanza uniformi, efficienti ed efficaci e per assicurare l’applicazione comune, uniforme e coerente del diritto dell’Unione”.

Gli Orientamenti trovano applicazione dal 18 febbraio 2013.

Con il recepimento degli Orientamenti, è stato altresì introdotto il comma 1-bis all’articolo 154 del Regolamento CONSOB n. 11971/1999 in materia di emittenti, per disciplinare il periodo transitorio. Pertanto gli OICR esistenti hanno l’obbligo di allinearsi agli Orientamenti al primo aggiornamento utile o, al più tardi, entro 12 mesi dalla data della loro entrata in vigore. Limitatamente all’anno in corso, il termine di cui agli artt. 18, comma 4, e 19, comma 1, del Regolamento CONSOB n. 11971/1999 in materia di emittenti (ossia la fine del mese di febbraio) in materia di aggiornamento del prospetto e obblighi informativi, è prorogato di due mesi e pertanto sino al 30 aprile 2013.

Al fine di realizzare una maggiore trasparenza informativa per la tutela degli investitori, nel periodo compreso tra il 1° marzo e il 30 aprile 2013, i destinatari degli Orientamenti sottoposti alla vigilanza della CONSOB sono tenuti a pubblicare, nella Sezione del proprio sito internet dedicata alla documentazione di offerta concernente gli OICR, un'avvertenza per segnalare che:

  • il prospetto è stato già aggiornato in conformità all'articolo 18, comma 4, del Regolamento CONSOB n. 11971/1999 in materia di emittenti, nonché ai richiamati Orientamenti dell'ESMA, ovvero
  • il soggetto vigilato si avvale del periodo di proroga.

Tale avvertenza dovrà essere contenuta anche in un addendum da consegnare gratuitamente all'investitore, insieme al prospetto.


Chiarimenti in materia di esenzione dall’obbligo di pubblicazione del prospetto informativo – Comunicazione CONSOB n. DIE/13017238 del 28 febbraio 2013

CONSOB ha riaffermato il principio secondo cui qualsiasi emissione di importo inferiore ad Euro 5.000.000, anche qualora connessa alle rinegoziazione del debito nei confronti del ceto bancario, è esente dall’obbligo di pubblicazione del prospetto informativo laddove sussistano le condizioni di cui articolo 34-ter, 1 comma, lettera c) e dell’articolo 57, comma 1, lettera l) del Regolamento CONSOB n. 11971/1999 in materia di emittenti.

Ai sensi di legge, l’esenzione dall’obbligo di pubblicazione del prospetto informativo trova applicazione nei casi di offerta (i) di prodotti finanziari oggetto di singola offerta o (ii) di valori mobiliari inclusi in una ammissione alla negoziazione il cui prezzo/corrispettivo, calcolato nell’ambito dell’Unione Europea, sia inferiore ad 5 milioni di euro. A tale fine devono essere considerate congiuntamente le differenti offerte relative agli stessi prodotti finanziari/ valori mobiliari e promosse dal medesimo emittente o offerente in un arco temporale di 24 mesi. Per le modalità di calcolo della soglia prevista per l’esenzione occorre fare riferimento al documento dell’ESMA (European Securities and Markets Authority) “Q&A” dello scorso 28 dicembre 2012.

Pertanto, al fine di verificare l’applicabilità dell’esenzione in esame, l’emittente è tenuto a verificare che l'emissione di obbligazioni proposta non sia (i) inserita in un programma più ampio di appello al pubblico risparmio relativo allo stesso soggetto e (ii) non sia finalizzata all’acquisizione di risorse finanziarie per un importo totale che sia pari o superiore a Euro 5.000.000 attraverso il medesimo strumento finanziario e per un arco temporale di 12 mesi.


CONSOB, Pubblica consultazione: “Raccomandazioni in materia di informazioni da riportare nelle relazioni finanziarie e nei comunicati stampa delle società quotate operanti nel settore delle energie rinnovabili e nel settore immobiliare” (28 febbraio 2013)

CONSOB ha posto in pubblica consultazione le “Raccomandazioni in materia di informazioni da riportare nelle relazioni finanziarie e nei comunicati stampa delle società quotate operanti nel settore delle energie rinnovabili e nel settore immobiliare”.

Quanto alla Raccomandazione in materia di energie rinnovabili, l’obiettivo di tale consultazione è quello di migliorare la trasparenza e la compatibilità delle informazioni finanziarie rese nel mercato di riferimento delle energie rinnovabili al fine di renderle quanto più affidabili e complete possibili per un migliore apprezzamento da parte degli investitori e di prevedere meccanismi idonei a ridurre l’attuale elevata esposizione al rischio di fenomeni speculativi in borsa. Detta Raccomandazione ha infatti ad oggetto le informazioni di dettaglio da rendere al mercato relativamente al quadro normativo ed ai settori di operatività aziendale, agli impianti di produzione di energia e ai progetti in fase di sviluppo e alla situazione finanziaria debitoria complessiva di gruppo nonché alla contabilizzazione dei costi di sviluppo dei singoli progetti.

Quanto invece alle società operanti nel settore immobiliare la pubblica consultazione ha come obiettivo quello di implementare linee guida volte ad ottenere una più efficiente e trasparente gestione dei rapporti tra le società quotata e i periti indipendenti incaricati delle valutazioni oltre a intraprendere iniziative dirette a migliorare la disclosure in materia di valutazione del fair value delle iniziative immobiliari in corso. Al riguardo, CONSOB si aspetta di ricevere dagli operatori del mercato informazioni inerenti: (i) i flussi informativi e gli scambi documentali tra le società e i periti indipendenti, (ii) i presidi organizzativi interni atti a verificare la corretta applicazione da parte degli esperti dei criteri di valutazione dei beni, (iii) i criteri di selezione delle società di valutazione e le modalità di rinnovo degli incarichi e/o rotazione degli esperti.

Le società interessate a presentare le proprie osservazioni, dovranno provvedere al loro invio entro il 30 aprile 2013.


Le opinioni ed informazioni contenute nella presente Newsletter hanno carattere esclusivamente divulgativo. Esse pertanto non possono considerarsi sufficienti ad adottare decisioni operative o l’assunzione di impegni di qualsiasi natura, né rappresentano l’espressione di un parere professionale. La Newsletter è proprietà di CMS Adonnino Ascoli & Cavasola Scamoni.

Fonte
CMS Italia Newsletter | 14 Maggio 2013
Leggi tutto

Autori

La foto di Paolo Bonolis
Paolo Bonolis
Partner
Roma