Home / Pubblicazioni / Decreto Dignità: uno strumento contro il precari...

Decreto Dignità: uno strumento contro il precariato

02/08/2018

Il Decreto Legge (c.d. Decreto Dignità) approvato il 2 luglio 2018 dal Consiglio dei Ministri, è intervenuto modificando, in parte, la precedente disciplina giuslavoristica (Jobs Act), principalmente in materia di indennità per i licenziamenti ingiustificati, contratti a tempo determinato e somministrazione di manodopera.

In particolare, con riferimento ai licenziamenti ingiustificati, il nuovo testo prevede regole e sanzioni per i licenziamenti sforniti di giusta causa e/o giustificato motivo, intimati a impiegati, operai e quadri assunti successivamente al 7 marzo 2015, prevedendo che, laddove il dipendente abbia diritto ad una tutela meramente indennitaria, questa non potrà essere inferiore a 6 mensilità e non potrà superare 36 mensilità.
In secondo luogo, per quanto riguarda i contratti a tempo determinato, la durata massima di questi scende a 24 mesi (dai 36 previsti dalla precedente disciplina), come anche il numero massimo di proroghe, che scende da 5 a 4

Pubblicazioni
CMS Newsletter Italia | 2 agosto 2018
Download
PDF 183 kB

Autori

La foto di Fabrizio-Spagnolo
Fabrizio Spagnolo
Partner
Roma
La foto di Giulia Camilli
Giulia Camilli
Counsel
Milano
Federico Pisani
Federico Pisani
Associate
Roma