Home / Pubblicazioni / L’impatto del «Foreign Account Tax Compliance Act»...

L’impatto del «Foreign Account Tax Compliance Act» in Italia

01/02/2013

All’interno del Titolo A, denominato «Foreign Account Tax Compliance», del codice tributario statunitense, al fine di contrastare l’evasione fiscale statunitense a livello internazionale, sono state inserite disposizioni che impongono a tutte le istituzioni finanziarie non statunitensi, che detengono e vogliono continuare a detenere, in conto proprio o di terzi, rapporti finanziari con soggetti di origine statunitense, la sottoscrizione di un apposito accordo con le autorità fiscali statunitensi («Internal Revenue Service»). Con l’intento di consentire una più rapida applicazione di tali disposizioni, l’Italia, la Francia, la Germania, il Regno Unito e la Spagna hanno concordato con gli Stati Uniti una linea comune d’azione che si è concretizzata nell’approvazione di un Modello di Accordo Intergovernativo. Quanto all’Italia, nel luglio 2012 il Ministero dell’economia e delle finanze ha prospettato la sollecita conclusione dei singoli Accordi Bilaterali basati su tale Modello, ma ad oggi non è dato prevedere quando ciò avverrà.

Pubblicazioni
L’impatto del «Foreign Account Tax Compliance Act» in Italia
Download
PDF 112 kB

Autori

Vittoria Segre
Vittoria Segre
Senior Associate
Roma