Home / Pubblicazioni / Procedure semplificate per l’adozione dei modelli...

Procedure semplificate per l’adozione dei modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese(PMI)

21/03/2014

La Commissione Consultiva Permanente per la salute e sicurezza sul lavoro, nella seduta del 27 novembre 2013, ha approvato le procedure semplificate per l’adozione e la efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza (MOG).

Tali procedure sono state recepite con decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 13 febbraio 2014 e rese operative con il comunicato “Recepimento delle procedure semplificate per l'adozione e la efficace attuazione dei modelli di organizzazione e gestione della sicurezza nelle piccole e medie imprese”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2014.

Il documento ha lo scopo di “fornire alle PMI che decidano di adottare un modello di organizzazione e gestione della salute e sicurezza, indicazioni organizzative semplificate, di natura operativa, utili alla predisposizione ed efficace attuazione di un sistema aziendale idoneo a prevenire i reati previsti dall’art. 25 septies del decreto legislativo n. 231/2001”, ossia i reati di “omicidio colposo o lesioni gravi o gravissime commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro”.

Le procedure semplificate si compongono di un documento di istruzioni e di una modulistica che può essere modificata e integrata da parte delle stesse PMI a seconda della complessità tecnico organizzativa della struttura aziendale.

L’alta Direzione aziendale (definita come il più alto livello direzionale dell’Organizzazione, eventualmente coincidente con il datore di lavoro e l’organo dirigente) dovrà valutare, in ragione delle proprie necessità ed esigenze gestionali ed organizzative, l’opportunità di implementare un MOG aziendale, definendo “la politica aziendale, i valori essenziali e le convinzioni dell’azienda in materia di salute e sicurezza sul lavoro”, sulla base: i) delle caratteristiche dell’azienda, della sua organizzazione e del contesto socio- economico; ii) dei precedenti eventi negativi (infortuni, malattie professionali, emergenze etc.); iii) della conoscenza ed informazioni sulle attività lavorative e della individuazione e descrizione dei processi aziendali; iv) della valutazione dei rischi dell’azienda; v) delle autorizzazioni, documenti e certificati aziendali.

Un MOG, idoneo ad avere valore esimente della responsabilità amministrativa delle imprese, deve essere adottato ed efficacemente attuato, assicurando un sistema aziendale per l’adempimento di tutti gli obblighi giuridici relativi:

• al rispetto degli standard tecnico-strutturali di legge relativi ad attrezzature, impianti, luoghi di lavoro, agenti chimici, fisici e biologici;
• alle attività di valutazione dei rischi e di predisposizione delle misure di prevenzione e protezione conseguenti;
• alle attività di natura organizzativa, quali emergenze, primo soccorso, gestione degli appalti, riunioni periodiche di sicurezza, consultazioni dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
• alle attività di sorveglianza sanitaria;
• alle attività di informazione e formazione dei lavoratori;
• alle attività di vigilanza con riferimento al rispetto delle procedure e delle istruzioni di lavoro in sicurezza da parte dei lavoratori;
• alla acquisizione di documentazioni e certificazioni obbligatorie di legge;
• alle periodiche verifiche dell’applicazione e dell’efficacia delle procedure adottate.

Il MOG deve prevedere idonei sistemi di registrazione dell’avvenuta effettuazione di tutte le attività mirate alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; in ogni caso il MOG deve prevedere, per quanto richiesto dalla natura e dimensioni dell’organizzazione e dal tipo di attività svolta, un’articolazione di funzioni che assicuri le competenze tecniche e i poteri necessari per la verifica, valutazione, gestione e controllo del rischio, nonché un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello.

Fonte
CMS Italia Newsletter | 21 Marzo 2014
Leggi tutto

Autori

La foto di Emilio Battaglia
Emilio Battaglia
Partner
Roma