Home / Notizie / IDeA Taste of Italy investe in Alice Pizza: gli Studi...

IDeA Taste of Italy investe in Alice Pizza: gli Studi coinvolti

27/03/2019

IDeA Taste of Italy investe in Alice Pizza: gli Studi coinvolti

 

Milano, 27 marzo 2019  

Milano, 27 marzo 2019 – Pedersoli Studio Legale, con un team guidato dall’equity partner Alessandro Marena e dal partner Andrea Faoro, ha assistito IDeA Taste of Italy, fondo italiano specializzato nel settore agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds SGR, nell’operazione di acquisizione del controllo di Me & Alice s.r.l., società di gestione della catena a marchio “Alice Pizza” e di 10 società che gestiscono complessivamente 16 punti di vendita. Alice Pizza, fondata nel 1990 da Domenico Giovannini, è la prima catena italiana di pizza al taglio da asporto con 159 punti di vendita.

Il progetto di investimento di IDeA Taste of Italy, che deterrà complessivamente il 70% del Gruppo, è in linea con la volontà della famiglia Giovannini di accelerare ulteriormente la crescita del business in Italia puntando primariamente sulle aperture dirette nei centri commerciali del centro-nord Italia e in nuovi canali (e.g. outlet, retail park), rafforzando in una seconda fase la propria presenza in selezionati Paesi europei.

Il team di Pedersoli che ha affiancato DeA Capital Alternative Funds nell’operazione è composto, inoltre, dagli associate Massimo Trimboli Raguseo, Edoardo Bononi per gli aspetti societari, Andrea Scarpellini per i profili giuslavoristici, mentre il senior associate Marco Trevisan ha seguito quelli amministrativi.

CBA ha curato gli aspetti di structuring con il partner Giuseppe Alessandro Galeano e la senior associate Francesca Merchiori.

Lo studio CMS ha assistito la Famiglia Giovannini e Me & Alice S.r.l., relativamente ai profili societari, finanziari e di pianificazione dell’investimento con un team composto dal partner Giovanni Calì e dall’associate Gaetano Buffone per gli aspetti fiscali, e dal partner Paolo Bonolis con il counsel Danilo Festeggiato, la senior associate Emanuela Di Muzio e il junior associate Sergio Visalli per tutti gli aspetti legali. I profili giuslavoristici sono stati seguiti dal partner Fabrizio Spagnolo mentre quelli di proprietà intellettuale sono stati seguiti dal partner Paola Nunziata.

Orrick con un team composto dalla partner Marina Balzano e dall'associate Giulio Asquini ha assistito Banco BPM che ha agito in qualità di banca finanziatrice e banca agente e UBI Banca e illimity SpA in qualità di banche finanziatrici dell’operazione.

Professionisti

La foto di Giovanni Battista Cali
Giovanni Calì
Partner
Roma
La foto di Paolo Bonolis
Paolo Bonolis
Partner
Roma
La foto di Fabrizio-Spagnolo
Fabrizio Spagnolo
Partner
Roma
La foto di Paola Nunziata
Paola Nunziata
Partner
Roma
La foto di Danilo Festeggiato
Danilo Festeggiato
Counsel
Roma
La foto di Emanuela Di Muzio
Emanuela Di Muzio
Counsel
Roma
La foto di Gaetano Buffone
Gaetano Buffone
Associate
Roma
Sergio Visalli
Sergio Visalli
Associate
Roma
Mostra di più Mostra meno