Home / Pubblicazioni / Emergenza epidemiologica da COVID-19

Emergenza epidemiologica da COVID-19

Misure a favore degli operatori del mercato assicurativo

02/04/2020

IVASS ha recentemente adottato una serie di misure per affrontare le conseguenze dell’emergenza da COVID-19 sul settore assicurativo.

L’intervento dell’IVASS tiene conto delle difficoltà operative che gli operatori del mercato stanno incontrando a ed è in linea con le Raccomandazioni emanate da EIOPA il 20 marzo 2020 (sulla flessibilità con riguardo ai termini per l’informativa di vigilanza e pubblica).

Le misure sono principalmente costituite da rinvii dei termini per adempimenti. 

RECLAMI E INFORMAZIONI

  • Il termine per rispondere ai reclami rivolti alle imprese o agli intermediari (Reg. n. 24/2008) è elevato a 75 giorni (rispetto ai 45 ordinariamente previsti).
  • Il termine per rispondere alle richieste di informazioni della clientela (Reg. 41/2008, art. 7) è elevato a 35 giorni (rispetto ai 20 ordinariamente previsti).
  • Il termine per la trasmissione della Relazione sui reclami (Reg. 24/2008, art. 9) è prorogato al 29 marzo 2020(sarebbe scaduta il 29 febbraio 2020)

HOME INSURANCE

  • Il termine per l’attivazione, delle aree riservate on line (Reg. 41/2008, artt. 42-46) è prorogato al 1 luglio 2020(era previsto per il 1 maggio 2020). Si ricorda che l’obbligo di dotarsi di aree riservate non si applica alle imprese che operano in Italia in LPS o in regime di stabilimento.

DISTRIBUZIONE

  • Nei corsi di formazione per i distributori (Reg. 40/2018, art. 88), i test di verifica possono essere effettuati a distanza (in deroga all’art. 90 co. 5 che prevede che siano effettuati esclusivamente in aula).
  • Il termine per la trasmissione all’IVASS della relazione sulle reti distributive (Reg. 40/2018, art. 46) è prorogato al 29 marzo 2020 (sarebbe scaduta il 29 febbraio 2020).

PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI

  • il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. “Cura Italia”), ha disposto, tra l’altro, la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi dal 23 febbraio 2020 al 15 aprile 2020.

L’IVASS ha precisato che la disposizione si applica anche ai procedimenti amministrativi di sua competenza.

REPORTING SOLVENCY II

  • Il termine per il Regular Supervisory Report sia a livello individuale che di gruppo è prorogato di 8 settimane.
  • Il termine per gli Annual Quantitative Reporting Templates a livello individuale è prorogato di 8 settimane.

Fanno eccezione i seguenti documenti, il cui termine è prorogato di 2 settimaneContent of the Submission; Basic Information; Balance-sheet; Cash-Flow projections for life business, LTG; Own funds and SCR calculation.

  • Il termine gli Annual Quantitative Reporting Templates a livello di gruppo è prorogato di 8 settimane.

Fanno eccezione i seguenti documenti, il cui termine è prorogato di 2 settimaneContent of the Submission; Basic Information; Balance-sheet; LTG; Own funds; SCR calculation and Undertakings in the scope of the group.

  • Il termine per la Relazione sulla solvibilità e sulla condizione finanziaria (SFCR) sia a livello individuale che di gruppo, è prorogato di 8 settimane.

Fanno eccezione i seguenti documenti, il cui termine è prorogato di 2 settimaneBalance-sheet; LTG, Own funds and SCR calculation.

È precisato che l’emergenza da COVID-19 deve essere considerata uno “sviluppo importante” ai sensi dell’art. 54 della Direttiva Solvency II.

  • I termini per Q1-2020 Quantitative Reporting Templates e Quarterly Financial Stability reporting, sia a livello individuale che di gruppo, sono prorogati di 1 settimana. Fa eccezione il template Derivatives Transactions, il cui termine è prorogato di 4 settimane.
  • Il termine per la Relazione Orsa individuale è prorogato al 30 giugno 2020.
  • Il termine per la Relazione Orsa di gruppo è prorogato al 15 luglio 2020.

ULTERIORI PROROGHE

  • Sono inoltre prorogati di 30 o di 60 giorni i termini per una serie di adempimenti previsti da Regolamenti, Circolari o Lettere al mercato emessi da IVASS (per ulteriori dettagli si veda il provvedimento del 30 marzo 2020, “proroga dei termini e altre misure temporanee per mitigare l’impatto dell’epidemia COVID-19 sul sistema assicurativo italiano”).

L’IVASS, inoltre:

  • ha chiesto alle imprese di assicurazione e riassicurazione aventi sede in Italia di adottare estrema prudenza nella distribuzione dei dividendi e nella corresponsione della componente variabile della remunerazione agli esponenti aziendali.
  • ha sottolineato la necessità che le imprese e gli intermediari si impegnino a garantire la continuità operativa e a facilitare l’accesso ai propri servizi da parte della clientela. 
  • sta riprogrammando i calendari delle ispezioni in loco e modificando le modalità della propria vigilanza privilegiando l’utilizzo dei canali elettronici/telematici.

Autori

Portrait of Laura Opilio
Laura Opilio
Partner
Roma
Portrait of Paolo Bonolis
Paolo Bonolis
Partner
Roma
Portrait of Emanuela Di Muzio
Emanuela Di Muzio
Counsel
Roma
Portrait of Luca Odorizzi
Luca Odorizzi
Associate
Roma
Mostra di più Mostra meno